India: "Caos Calmo"

Entrare in una qualsiasi città indiana, significa immergersi in una cacofonia di suoni, rumori e una girandola di mezzi e persone che vanno ovunque, senza che si capisca con precisione neppure quale sia il senso di marcia: auto, moto, bus, tuc tuc, carretti tirati da persone, biciclette, bici-risciò, pedoni, vacche, scimmie e cani che gironzolano in un deliruio collettivo con apparente indifferenza.

I clacson vengono suonati con vigore, le strade tagliate e i segnali stradali ignoranti ... ma con pacatezza. Le scorrettezze sono subite con paziente rassegnazione. Un vero e proprio "Caos calmo". Un ossimoro, questo che fotografa con precisione l'India odierna: fragile e forte, gioisa e dolente; emozionante e razionale. Una sintesi di forze opposte che quotidianamente si confronta in una delle maggiori potenze economiche e militari al mondo.