Tanzania: Serengenti e Dintorni

Questo è il resoconto fotografico di dodici giorni di full imersion a fotografare - dalle prime luci dell'alba alle ultime del crepuscolo - una natura stupenda e ancora selvaggia. In cui si è dormito per lo più in tenda, nel mezzo della savana, con iene, leoni ed elefanti che giravano di notte intorno all'accampamento.

Le iene, per la verità, entravano tranquillamente anche dentro e giravano tra le tende, annusando e sniffando rumorosamente alla ricerca di avanzi di cibo, ragione per cui ci avevano sconsigliato vivamente di uscire all'aperto di notte. A rafforzamento delle raccomandazioni aggiunsero l'aneddoto del turista tedesco che appena pochi mesi prima volle dormire fuori dalla tenda , nel sacco a pelo, per godersi la vita notturna intorno al campo, considerando quella l'esperienza più vera che era venuto a fare. La mattina dopo però non fu trovato nè lui e neppure il sacco a pelo. Solo qualche settimana dopo la misteriosa sparizione, i ranger del parco del serengeti trovarono un teschio umano, gravemente danneggiato, in mezzo alla savana.

Impossibile accertare con precisione se appartenesse al tedesco.